bioraffineria Brassica carinata var. ISCI 7

isci7ISCI 7 IN BREVE

Pianta per bioraffineria ad utilizzo integrale.
Grande adattabilità.

VANTAGGI FUNZIONALI

ISCI 7 è una varietà a ciclo precoce, caratterizzata da elevata rusticità, adattabilità all’ambiente e ottima resistenza ai freddi invernali e agli sbalzi termici. Presenta una struttura compatta e una buona uniformità alla maturazione.
Per le caratteristiche fisico-chimiche è considerata un’eccellente materia prima per processi industriali di bioraffineria. Si adatta anche a semine primaverili.
Alla maturazione non presenta deiscenza delle silique.

COMPOSIZIONE E PARAMETRI TECNICI

Altezza: 1,50-1,80 cm
Contenuto in olio: 35%
Indice di deiscenza: 1
Colore fiore: giallo

COME E QUANDO UTILIZZARLA

Lavorazioni: lavorazione principale a 20-30 cm; le lavorazioni secondarie, almeno due, per assicurare la preparazione di un letto di semina accurato in considerazione delle piccole dimensioni del seme (peso di 1000 semi intorno a 4 grammi).

 

Semina:

  • Epoca: semina autunnale o primaverile.
  • Densità: 8-10 Kg/ha.
  • Modalità: si consiglia un sufficiente affinamento del letto di semina per faciliatare un’emergenza uniforme. Utilizzare la seminatrice da grano a fila continua, opportunamente regolata per le piccole dimensioni del seme. Profondità di semina: 2-3 cm con interfila di 12-18 cm.
  • Concimazione: la coltura richiede apporti di concimazione ridotti per l’apparato radicale esteso e per l’elevata rusticità (N=60; P2O5=70, solo su terreni carenti). In semina autunnale: concimazione in presemina con un concime NP seguita da azoto (40-60 unità) in copertura.
  • Raccolta: deve avvenire quando l’umidità del seme è intorno al 9% e non superiore all’ 11%. Sono impiegate le stesse mietitrebbie utilizzate per il frumento, opportunamente regolate.
©
design .comunico