applicazioni Protocollo di impiego nel rinnovo dei frutteti

L’impiego della Biofumigazione nel frutteto risolve i problemi di stanchezza del terreno.

La necessità di rinnovare frequentemente un frutteto e la limitata disponibilità di terreni vocati, sta incrementando i fenomeni di stanchezza in generale e più in particolare la presenza del fungo Armillaria mellea che provoca il marciume radicale e la morte della pianta. Pesco, melo, pero, actinidia e uva da tavola presentano i sintomi più evidenti: crescita lenta, ritardo nell’entrata in produzione, fallanze. >>Continua

biocide NEMAT

nemat_img

NEMAT IN BREVE

Duplice azione: pianta trappola nematocida durante la coltivazione e pianta biofumigante al momento dell’interramento. Particolarmente efficace contro i nematodi

VANTAGGI FUNZIONALI

Unica tra le specie biocide di uso comune, NEMAT, specificatamente selezionata per le proprietà biocide, si caratterizza per la presenza di glucosinolati sia nella radice che nella parte aerea. Il suo impiego consente dunque una duplice azione: trappola durante la coltivazione e biofumigante al momento dell’interramento. Nei diversi ambienti può essere coltivata in tutte le epoche, ma se seminata a ciclo primaverile – estivo (con sussidio irriguo di soccorso) risulta più efficace perchè in questo periodo i nematodi risalgono negli strati superficiali del terreno e sono più sensibili all’effetto trappola. >>Continua

biocide ISCI 99

isci99_imgISCI 99 IN BREVE

Pianta biocida ad elevato contenuto in glucosinolati.
Adatta al sovescio biofumigante in serra.
Adattabile alle più diverse condizioni  pedoclimatiche.

VANTAGGI FUNZIONALI

Nuova costituzione genetica, selezionata per l’utilizzo come pianta biocida intercalare, presenta un più alto contenuto di glucosinolati biofumiganti.
ISCI 99, caratterizzata da un breve ciclo di coltivazione e una precoce fioritura in estate, permette di realizzare la biofumigazione in soli 45 giorni. Particolarmente adatta al sovescio biofumigante in serra. >>Continua

biocide ISCI 20

isci20_img

ISCI 20 IN BREVE

Pianta biocida.
Record di adattabilità e versatilità.
Adattabile alle diverse condizioni pedoclimatiche.

VANTAGGI FUNZIONALI

È la prima selezione italiana di pianta biocida da sovescio, ed è tuttora la più utilizzata e collaudata. ISCI 20, morfologicamente equilibrata e difficilmente allettabile, ha un periodo di fioritura lungo e consente pertanto un sufficiente periodo utile per l’interramento. Mostra inoltre un’elevata rusticità e buona adattabilità alle diverse condizioni pedoclimatiche. È stata applicata in Italia e all’estero in precessione a moltissime colture erbacee ed arboree di pieno campo. >>Continua

biocide Descrizione

SOVESCI BIOCIDI

In natura sono conosciuti sistemi di difesa naturali di alcune specie della famiglia delle Brassicacee.
L’utilizzo di queste specie in agricoltura, noto con il termine di biofumigazione naturale, permette di riequilibrare la microflora del terreno, combattere lo sviluppo di patogeni e restituire in materia duratura un elevato livello di fertilità del terreno. >>Continua

©
design .comunico